L’Età d’Oro degli Smartphone

0
333
L'era dell'oro degli Smartphone

L’età d’oro degli Smartphone

Sony Xperia Z1, LG G2, Samsung Galaxy S4 , e adesso Apple Iphone 5S, appena annunciato ;

L'era dell'oro degli Smartphone

Gli smartphone hanno ormai raggiunto una maturità tecnologica – una età dell’orosimbolicamente rappresentata anche dalla nuova colorazione del nuovo smartphone Apple – che probabilmente non riuscirà a superarsi di molto nei prossimi tempi.

Dal punto di vista tecnologico ormai siamo arrivati alla saturazione, basta vedere un pò le dotazioni tecnologiche dei nuovi smartphone:

[arrowlist]

  • CPU : ormai siamo arrivati a 4 o 8 core – il limite è l’eccessivo riscaldamento dello smartphone. Ed il 64-bit appare sui primi device; Iphone 5S ha un nuovo processore a 64bit.
  • Memoria : 2 o 3 Gb di RAM sono ormai diventati lo standard al top. . In quanto a storage sono facilmente acquistabili MicroSD card da 64GB, e sono annunciati modelli da 128Gb
  • Schede grafiche: ci sono chip dedicati come l’Adreno che gestiscono le attuali risoluzioni anche in 3d. Incominciano voci di supporto al 4K
  • Video : ormai lo standard al top è il fullHD (1920×1080) con densità dei pixel da record, per tenere il tutto in 5 pollici o giù di lì.

[/arrowlist]

Tutte queste caratteristiche rispecchiano PC dignitosi anche del giorno d’oggi. Il tutto concentrato in meno di 200g e nel palmo di una mano.

Ormai il design  per distinguersi va oltre la “facciata” dello smartphone, che cambia solo nelle dimensioni che aumentano sempre di più ed è monopolizzato dal display che ruba quanto più spazio possibile ai bordi.

LG ha incominciato a sperimentare spostando i pulsanti sul retro dello smartphone e rendendolo sensibile al tocco .

Un segnale che forse si sta arrivando al limite può essere visto nell’impegno delle maggiori case nel trovare nuove funzionalità in oggetti “esterni” e complementari allo Smartphone, come il recente orologio Samsung Galaxy Gear, e quelli annunciati da Sony .

Ed un aspetto tecnologica che blocca ulteriori crescite è anche l’autonomia: la tecnologia delle batterie sembra non riuscire ad evolversi alla stessa velocità degli altri componenti degli smartphone e costringe chi vuole utilizzare questi mostri di potenza in miniatura a ricorrere spesso al caricabattterie…

La guerra ora si concentra sul software:

Apple ha “reinventato” il suo sistema operativo IOS7 per aggiornarsi e rendersi competitiva contro la guerra dei numeri. In fondo il software è il suo punto di forza.

Ed anche  Samsung mette il focus sull’inclusione di software ad hoc, che possa sfruttare al massimo funzionalità extra messe a disposizione sui suoi device, forse andando oltre e seppellendo il sistema operativo Android che è alla base dei suoi telefoni.

Google dal suo punto di vista ha un Sistema operativo moderno che cerca di tenere “in bella mostra” tramite i dispositivi Nexus, come il Nexus 5 che vediamo in arrivo, ed il nuovo MotoX tramite la controllata Motorola.

Sembra quindi davvero l’età dell’oro degli smartphone, che potrebbe vedere, come accade spesso nella storia, in questo momento il proprio apice;

i problemi che la colpiscono sono sia ormai l’appiattimento delle caratteristiche tecniche , l’alto costo degli smartphone top, e la saturazione del mercato, che ora cerca nuovi orizzonti.

Quelli degli orologi “smart” non sembra una direzione ancora calda, mentre la rivoluzione potrebbe arrivare con i Google Glass.

 

Che ne pensate dell’età dell’oro degli Smartphone?